Attentato a San Diego

Pubblicato il 29.04.2019

Apprendiamo con dolore dell’attentato che sabato 27 aprile ha scosso la cittadina di Poway, alle porte di San Diego. Un ragazzo di 19 anni, mosso da odio irrazionale, antisemita e xenofobo, che purtroppo sta prendendo piede di nuovo nel mondo, ha aperto il fuoco fuori da una sinagoga nel giorno in cui i fedeli si riunivano per la celebrazione della Pasqua ebraica. Una donna è rimasta uccisa e diversi sono stati i feriti.
La Scuola fiorentina di alta formazione per l’educazione al dialogo interreligioso e interculturale – FSD prega per la vittima dell’attacco e per i feriti, augurando loro pronta guarigione. Oggi rinnoviamo con ancora più convinzione il nostro invito a tutti i leader religiosi a praticare con coraggio la via del dialogo. Questi terribili crimini dettati dall’odio verso l’altro devono spingere ogni persona, di fede e non, a cercare l’incontro e fare uno sforzo per conoscere l’altro e il diverso. È nel dialogo e nel confronto con il prossimo, nella conoscenza della cultura e delle paure e speranze dell’altro, il punto di svolta che ci permette di sconfiggere la paura che genera violenza, per promuovere ogni giorno il rispetto della sacralità della vita umana.